In Piemonte la violenza sulle donne è raddoppiata, la Batzella ha chiesto di aumentare il fondo di solidarietà Bisogna consolidare la rete dei centri antiviolenza

TORINO – Violenza sulle donne in Piemonte: sono circa 700 richieste di patrocinio ricevute dal 2008 a oggi, con un aumento significativo ogni anno. I numeri del fondo di solidarietà per il patrocinio legale alle donne vittima di violenza e maltrattamenti sono stati esposti  nel corso dell’informativa svolta questa mattina in Commissione Sanità su richiesta della consigliera Stefania Batzella. Sempre più richieste, quindi, tanto che il fondo, finanziato annualmente con 150mila euro, avrà probabilmente bisogno di essere rafforzato.

Si tratta in gran parte di cause civili

Stanno aumentando il numero degli studi legali che fanno riferimento a tale strumento, integrativo rispetto al gratuito patrocinio.  Si tratta in gran parte di cause civili che seguono solitamente a condanne penali. La regione da in questo modo un segnale che, se da un lato preoccupa per l’entità del fenomeno della violenza, dall’altro rassicura su quanto la Regione stia facendo per consolidare la rete dei centri antiviolenza e per venire incontro alle esigenze delle donne maltrattate. Dalla sua istituzione le richieste pervenute sono state circa 700 e, in questi ultimi mesi, il numero di richieste su base annua sta raddoppiando.

Be the first to comment on "In Piemonte la violenza sulle donne è raddoppiata, la Batzella ha chiesto di aumentare il fondo di solidarietà Bisogna consolidare la rete dei centri antiviolenza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*